MENU'
LA SEZIONE

 

 

U.N.V.S. BARI

 

SEZIONE "FRANCESCO MARTINO" 

ARTICOLO - Paolo Danese, Pietro Lombardi, Ugo Stecchi: venerd́ 22 la cerimonia

Rotatorie di Bari nel nome di tre grandi sportivi

Da sinistra Franco Castellano, Katia Di Cagno, Elio Sannicandro e Renato Laforgia.

In basso, Castellano e Di Cagno con l'assessore ai Servizi Demografici, Angelo Tomasicchio

 

"Le persone non vanno mai via se vengono ricordate": assioma della filosofia che ispira l'attività dei Veterani dello Sport e al centro di "Incontri di Sport - Testimonianze", evento organizzato all'Angiulli di Bari per tenere viva la memoria di tre grandi personaggi dello sport cittadino: Paolo Danese, Pietro Lombardi, Ugo Stecchi. A loro l'Amministrazione comunale, su proposta della sezione Unvs "F. Martino", ha intitolato tre rotatorie nelle vicinanze dello stadio San Nicola che saranno inaugurate venerdì 22 alle 11. Nel salone d'onore della polisportiva barese il perché della scelta attraverso i racconti di chi ha conosciuto bene Danese, Lombardi e Stecchi e di chi magari vorrebbe raccoglierne l'eredità. E' il caso di Katia Di Cagno, vicepresidente dell'Angiulli, che ha fatto gli onori di casa, aprendo i lavori: "Tre esempi ai quali ispirarsi non solo per gli atleti ma anche per noi dirigenti, tre gloriosi nomi della storia sportiva cittadina. Le persone non vanno mai via se vengono ricordate".

"Essere dirigenti oggi è molto diverso rispetto a tanti anni fa - ha aggiunto Renato Laforgia, nella duplice veste di presidente del Cus e consigliere comunale, che ricorda la profonda amicizia che legava suo padre Oberdan, altro campionissimo barese, a Pietro Lombardi - oggi è importante stimolare i ragazzi sempre, visto che molti iniziano un'attività sportiva e poi l'abbandonano". Quindi le testimonianze di Angelo Giliberto (presidente Federatletica Puglia), Lorenzo Cellamare (presidente regionale Federginnastica) e Vittoria Lombardi, una delle tre figlie di Pietro. "Servire lo sport e non servirsi dello sport", una delle frasi tanto care a Danese e ricordata da Giliberto. Mentre Cellamare, allievo di Stecchi, lo ha definito "un signore d'altri tempi", parlando dei suoi incontri con il grande dirigente e delle lettere che lo stesso Stecchi gli scriveva. La signora Lombardi ha fatto un exursus della grande carriera di papà Pietro, scandita da successi prestigiosi, su tutti l'oro alle Olimpiadi di Londra 1948 nella lotta greco-romana.

Campioni del passato ma anche grandi speranze per il futuro: durante l'incontro ha portato il suo saluto Fabio Parisi, già premiato quale "Atleta dell'Anno" Unvs, che si sta preparando per i Mondiali di settembre a Las Vegas. Tra gli interventi, moderati dal presidente Unvs Bari, Franco Castellano, anche quelli di Elio Sannicandro, numero uno del Coni pugliese ("un appuntamento che rientra nell'opera di valorizzazione dello sport cittadino, di cui va dato merito all'Unvs"), Giovanni La Sorsa, presidente della sezione barese delle Stelle al Merito (Ansmes) ("anche attraverso la nostra associazione cerchiamo di trasmettere la cultura sportiva alle nuove generazioni") e Gaetano Campione, caposervizio Sport de La Gazzetta del Mezzogiorno ("sarebbe importante parlare di queste grandi figure non solo fra di noi, ma anche ai giovani, magari nelle scuole").

Nel corso della cerimonia, Katia Di Cagno e Renato Laforgia hanno consegnato a Castellano la targa di socio benemerito dell'Angiulli. 


Home Page
LINKS UTILI
Test banner
U.N.V.S. - Via Madonna della Rena n. 6 - 70123 Bari - Tel. 080-5363660 - unvsbari@libero.it